24
Sáb, Feb

Lunedì 17 luglio 2023, alla presenza del Superiore Generale, don Domenico Soliman, è iniziata l'Assemblea della Regione Canada-Francia à Montréal (Canada). Dopo l'Eucaristia iniziale, ci siamo riuniti per ascoltare la relazione di don Giuseppe Sciortino, il nuovo Superiore Regionale, a cui ha fatto seguito un ricco momento di condivisione e confronto. Pur coscienti delle sfide che deve affrontare il nostro apostolato in Canada e Francia, i confratelli hanno anche sottolineato le opportunità, i segni di vita e il desiderio di rispondere alle difficoltà con una rinnovata speranza.

Don Domenico ci ha invitato a costruire relazioni valorizzando l’incontro. La presenza di nuovi paolini che arriveranno prossimamente nella Regione sarà il banco di prova della nostra capacità di vivere concretamente la cultura dell’incontro. 

Il secondo giorno è stato dedicato al lavoro sui tre nuclei del Documento Programmatico dell'XI Capitolo Generale (Il Paolino e le sue radici carismatiche, Il Paolino in missione…, Una Congregazione sinodale) per tradurli nel contesto attuale della Regione. Il documento ci ha fornito una base solida per riflettere e definire le priorità e le linee guida che orienteranno il prossimo triennio nella vita comunitaria, nell'apostolato e nella conversione alla sinodalità all’interno delle nostre comunità, verso la Famiglia Paolina, la Chiesa e i nostri destinatari.

Il terzo giorno, dopo la lettura e l’approvazione unanime del Documento programmatico per il triennio 2023-2026, si è proceduto alla votazione dei Consiglieri. La giornata si è conclusa con le informazioni che il Superiore Generale ha condiviso sul lavoro del Governo Generale.

Durante l'Assemblea, il passo di Romani 12.2 è emerso ripetutamente come guida e richiamo per il nostro percorso comune. Il monito di Paolo a lasciarci trasformare e a rinnovare il nostro modo di pensare si è imposto a noi come un imperativo urgente di trasformazione personale e comunitaria. Riconosciamo che solo attraverso questa trasformazione saremo in grado di affrontare le sfide attuali e di rispondere alle esigenze del nostro tempo, aperti all’accoglienza, all’integrazione e alla multiculturalità.